LA LEGGENDA

"La leggenda narra che una zampata di leone creò la cresta sul dorso dei Rhodesian Ridgeback"

 FCI STANDARD n 146/10/12/1996/GB - 265bis

ORIGINE:
   
Africa Meridionale
Standard presentato dalla Kennel Union Of Southern Africa e dello Zimbabwe Kennel Club.

UTILIZZO:
 
Il Rhodesian Ridgeback e’ ancora oggi utilizzato come cane da caccia in molti paesi, ma e’ ugualmente molto apprezzato come cane da guardia e da compagnia.

CLASSIFICAZIONE FCI:
   
Gruppo 6: Segugi e cani per pista di sangue.
Sezione 3: razze affini

BREVI CENNI STORICI:
   
IL Rhodesian Ridgeback e’ attualmente l’unica razza riconosciuta originaria dell’Africa meridionale. I suoi antenati risalgono ai tempi della colonizzazione del Capo, in Sud Africa, dove avvennero I primi incroci tra I cani dei coloni ed I cani da caccia degli Ottentotti, cani semidomestici che presentavano la cresta sul dorso. In mute di due o tre cani il Rhodesian Ridgeback o cane Leone seguiva la selvaggina,in particolare il leone, e, con grande agilita’ lo teneva a bada fino all’arrivo del cacciatore. Lo standard originale, che fu redatto da Francis R. Barnes nel 1922 a Bulawayo nella Rhodesia del Sud (oggi Zimbabwe, n.d t.), si basava sullo standard del dalmata e venne approvato dalla South African Kennel Union nel 1926.

CARATTERI GENERALI:
   
Il Rhodesian Ridgeback si presenta come cane di bell’aspetto, forte, muscoloso, agile e vivace, a forme simmetriche, capace di grande resistenza e di buona velocita’. L’enfasi va posta sull’ agilita’ , l’eleganza e la sostanza, senza tendenze alla pesantezza. La particolarita’ di questa razza e’ la cresta sul dorso, formata da pelo che cresce in direzione opposta al resto del mantello.

COMPORTAMENTO/TEMPERAMENTO:
   
di carattere dignitoso ed intelligente, riservato con gli estranei, senza pero’ dar segni di aggressivita’ ne’ di timidezza.

TESTA:

Il cranio:
 
dovrebbe essere di buona lunghezza (larghezza del cranio tra le orecchie, distanza tra occipite e stop, tra stop e tartufo, dovrebbero essere uguali), piatto e piuttosto largo tra le orecchie.

La testa :
   
esente da rughe quando il cane e’ in riposo.

Lo stop :
   
dovrebbe essere abbastanza ben definito e non in una linea retta dal tartufo all’ occipite.

Il tartufo :
   
dovrebbe essere nero o marrone. Il tartufo nero dovrebbe essere accompagnato da occhi scuri, il tartufo marrone da occhi color ambra.

Il muso :

   dovrebbe essere lungo, profondo e possente.

Le labbra:
   
dovrebbero essere stirate e ben aderenti alla mascella.

La bocca :
   
con mascelle possenti, la dentatura corretta e completa, con chiusura a forbice (gli incisivi superiori devono appena sporgere oltre quelli inferiori ed essere impiantati perpendicolari alle mascelle). I denti devono essere ben sviluppati, specialmente i canini.

Le guance:
   
dovrebbero essere asciutte.

Gli occhi:
   
dovrebbero essere ben scartati fra di loro, rotondi e brillanti, che denotino un’espressione intelligente ; il colore deve essere in armonia con il colore del mantello.

Le orecchie :
  
dovrebbero essere inserite piuttosto alte, di media grandezza, piuttosto larghe alla base si devono assottigliare verso la punta arrotondata. Devono essere portate aderenti alla testa.

COLLO:

dovrebbe essere abbastanza lungo, forte ed esente da giogaia.

CORPO:

IL DORSO:
   
possente.

Il rene :
   
forte, muscoloso e leggermente arcuato.

Il torace:
   
non dovrebbe essere troppo largo, ma molto profondo e capace, la punta del petto deve raggiungere la punta del gomito.

Il petto :
   
dovrebbe essere visibile con il cane di profilo.

Le costole :
   
moderatamente arrotondate, mai cerchiate a botte.

Coda :
   
dovrebbe essere robusta alla radice, affilandosi verso la punta e priva di grossolanita’. Di giusta lunghezza, non deve essere inserita troppo alta ne’ troppo bassa ed e’ portata con una leggera curva verso l’alto, ma mai arrotolata.

ARTI:

Gli arti:
   
anteriori dovrebbero essere perfettamente in appiombo, forti e dotati di buona ossatura, con I gomiti ben aderenti al corpo. Visto di profilo l’anteriore deve essere piu’ largo che non visto di fronte. Il metacarpo dovrebbe essere forte e leggermente inclinato.

Le spalle :
  
dovrebbero essere ben angolate, ben delineate e muscolose, che denotino velocita’.

I piedi :
   
dovrebbero essere compatti e rotondi, con dita ben arcuate e cuscinetti plantari resistenti ed elastici, protetti da peli tra dita e cuscinetti.

Nel posteriore :
   
la muscolatura dovrebbe essere delineata e ben definita, il ginocchio ben angolato ed il garretto forte deve essere ben disceso.

ANDATURA/MOVIMENTO :
   
ben in linea, sciolto ed agile.

MANTELLO:

Il pelo :
   
deve essere corto e fitto, di aspetto liscio e brillante, mai lanoso ne’ setoso.

Il colore :
   
dal grano chiaro al grano rosso. E’ ammesso un po’ di bianco sul petto e sulle dita, ma una quantita’ eccessiva di peli bianchi in questi punti, o che si estendano al ventre o sopra le zampe non e’ desiderabile. Muso e orecchie scure sono ammessi. Una eccessiva quantita’ di peli neri nel mantello e’ altamente indesiderabile.

TAGLIA :

Maschi   
da 63 cm. (25 ins) a 69 cm. (27 ins)


Femmine
    da 61 cm. (24 ins) a 66 cm. (26 ins)

PESO :
Maschi
    46.5 Kg (80 lbs)

Femmine
    42 Kg (70 lbs)

DIFETTI :
Femmine
   
ogni deviazione dai punti sopra esposti deve essere considerata difetto e la serieta’ con la quale esso viene valutato deve essere proporzionale al livello di gravita’ del difetto stesso.
N.B. I maschi devono presentare due testicoli normalmente discesi nello scroto.

 

ESEMPI DI CRESTE CORRETTE

  ESEMPI DI CRESTE SCORRETTE